GUIDO RICCIO IN SORDINA ALL’ELBA

ottobre 19, 2008 alle 11:20 am | Pubblicato su Trofeo Guidoriccio 2008 | Lascia un commento

 

 

L’assessore Luca Simoni premia i vincitori del Torneo.

Nella foto : L’assessore Luca Simoni premia i vincitori del Torneo.

 

 

Si è conclusa a Porto Azzurro la 15° edizione dell’ormai tradizionale trofeo Guido Riccio, una manifestazione nata nel 1993 col povero sindaco di Cascina Carlo Cacciamano, il sindaco Mike Ruck di Sebnitz città gemellata dai tempi della Repubblica Democratica Tedesca e il segretario Comunale Gabriele Orsini, tutti appassionati di sport e di tennis in particolare.

 

            In tono minore, perché le città partecipanti, dopo il richiamo iniziale , quando la manifestazione si doveva svolgere a Pianosa e il successivo diniego  del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, si sono ridotte a cinque e soprattutto è mancato l’apporto abituale delle città gemellate di Puyloubier ( Provenza ) di Gavà ( Catalogna )di Sebnitz ( Sassonia )e di Brandys (Boemia.)

 

            Il tema di quest’anno di Olimpiadi era particolarmente importante per il Comitato               perché aveva come oggetto la ”Carta Europea dello sport per tutti”approvata dalla Conferenza dei Ministri dello sport del Consiglio d’Europa ed era organizzato in occasione della “12° Giornata regionale dello sport di tutti “dall’ormai esausto animatore dell’evento Gabriele Orsini.

 

            La manifestazione si è svolta comunque in parte anche a Pianosa dove una ventina di partecipanti sono andati a visitare gli impianti sportivi riadattati a cura del Comitato, e ospiti della cooperativa San Giacomo , della cooperativa Pelagos e dell’APT dell’Arcipelago Toscano, con l’impegno di contribuire, d’intesa con l’associazione Amici di Pianosa, di far rivivere lo sport anche in quella perla del Mediterraneo dal destino sempre più incerto.

 

            Il torneo di tennis ha visto in finale due squadre di Pisa che, contrariamente a quello che succede nel campionato di calcio, hanno dominato la scena con Michele Giaconi e Roberto Meliani cui è andato il  Trofeo Guido Riccio , opera del maestro Caetani, e Agostino Della  Togna     e Luca Paglianti che avevano eliminato la rappresentanza livornese  dei due transfughi Gabriele Orsini e Carlo Paoli                                                      

 

            Sfortunata la rappresentanza lucchese che dopo aver battuto la squadra di Genova ha dovuto abbandonare la scena per un infortunio al secondo singolarista .                  

 

            Ha concluso il convegno e il torneo  sui campi da tennis di Porto Azzurro il neo Assessore allo Sport Luca Simoni che dopo la manifestata volontà da parte degli organizzatori di chiudere definitivamente la manifestazione con quella edizione  per mancanza di “location“e di finanziamenti ha  preso impegno di interessare il suo comune per la sede e gli eventuali sponsor anche per compensare parzialmente la perdita della ben più importante manifestazione sportiva dei “Giochi della gioventù delle isole.

A meno che il Comune di Cascina , patria e detentore del Trofeo Guidoriccio , non voglia riappropriarsi dell’evento e cogliere l’occasione per riattivare i quattro campi da tennis abbandonati di Piazzale Ferrari .

 

 

 

About these ads

Lascia un commento »

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com. | The Pool Theme.
Entries e commenti feeds.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: